domenica 24 settembre 2017

MELANZANA ROSSA DI MORMANNO - parte 1

La Melanzana Rossa di Rotonda, di cui tanto ho scritto in questo blog l'anno scorso (vedi qui), ha una cugina, la Melanzana Rossa di Mormanno Calabro. Mentre la prima viene coltivata nel versante lucano del massiccio del Pollino, la seconda trova casa in quello calabrese.
Avrei voluto coltivarle insieme quest'anno, ma una violenta grandinata ha distrutto la Rossa di Rotonda e danneggiato solo in parte quella di Mormanno perché era in un posto più riparato.
Una premessa doverosa: ho fatto molte foto che non posso pubblicare tutte insieme nello stesso post. Perciò saranno suddivise in almeno due o tre parti.
(1) Melanzana Rossa di Mormanno

Dallo scorso anno non coltivo più le melanzane rosse sul balcone perché non amano molto il caldo torrido. Infatti, prediligono una posizione semi-ombreggiata che ho trovato nel verde condominiale. I miei due balconi, invece, sono entrambi in pieno sole: in luglio e agosto le temperature sono più o meno come quelle di un deserto.
Come la sua parente lucana, è molto prolifica e produce un gran numero di frutti. Se non avessi piantato nel terreno una sbarra di ferro a fare da tutore, la pianta si sarebbe spezzata di sicuro.
(2) 
(3) 
(4)

Di ritorno dalle ferie agostane, ho fatto un raccolto niente male.
(5) Raccolto del 31 agosto

A piena maturazione sono di un rosso brillante.
(6)
(7)

La pianta è stata abbastanza pesantemente colpita da un'improvvisa grandinata a metà giugno.
(8) Dopo la grandinata di metà giugno

Ma dopo una decina di giorni aveva già recuperato il suo aspetto iniziale.
(9) A una decina di giorni dalla grandinata


THE MORMANNO RED EGGPLANT - part 1

Last year I talked about the Rotonda Red Eggplant on this blog very much (see here). It's cultivated on the Basilicata side of the Pollino massif; on the Calabria side of the same mountain another eggplant similar to it is grown by local farmers, the Mormanno Calabro Red Eggplant.

This year I should have cultivated both, but a violent hailstorm destroyed the Rotonda Red. The Mormanno was damaged only partially because it was in a safer place.

I'd like to say that I took lots of photos I cannot publish all together on the same post. So they will be divided into two or three parts.

I haven't been growing red eggplants on my balconies for two years because they don't love a torrid weather. As a matter of fact, they like a half-shady place I found in the condominial greenery. On the contrary, my balconies are both in the bright sunlight: in July and August temperatures are more or less the same as those of a desert.

Like the Rotonda Red Eggplant, it yields a big amount of fruits (pics 2 to 4). If I hadn't stuck an iron rod as a support, the plant would have broken under the strain of so many fruits.

When fully ripe, fruits are vivid red (pics 5 to 7).

On the middle of June a sudden and tough hailstorm damaged the plant (pic 8), but roughly ten days later it had already recovered its initial appearance (pic 9).

6 commenti:

  1. Ciao Giuseppe. Che bell'aspetto hanno queste melanzane rosse di Mormanno! In maturazione cosi avanzata accentuano il caratteristico sapore amarognolo delle melanzane rosse?

    RispondiElimina
  2. Ciao Maurizio,

    Una volta cotta la Rossa di Mormanno perde quasi del tutto il sapore amare, caratteristico delle melanzane rosse. Mangiando ieri gli ultimi due frutti (ho provato a farli fritti a fette in un po' d'olio), mi è sembrato che l'amaro resti confinato solo vicino alla buccia (ne parlerò in un prossimo post).
    Non so se il sapore amaro si accentui con lo stato avanzato di maturazione perché le ho mangiate solo da molto mature. Il prossimo anno proverò a mangiarle anche da verdi per testare il grado di amarezza.

    -Giuseppe-

    RispondiElimina
  3. Bellissime, complimenti! Sono così perfette da sembrare finte. Non hanno un minimo segno, fantastiche.
    Non sapevo che le melanzane rosse si potessero mangiare anche acerbe.

    RispondiElimina
  4. Buongiorno,
    io coltivo la rossa di Turchia,ci sarebbe la disponibilità di qualche seme della Rossa di Mormanno, sembra molto interessante.
    Grazie

    Antonio Capriglia
    328/3905813

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Antonio,

      Mandami il tuo indirizzo alla mia email (togli le x):xxj.sparwasserxx@virgilioxx.it

      Da anni cerco la Rossa di Turchia. Come è andata la tua esperienza con questa melanzana? Ne vale la pena? Lo chiedo perché ho l'impressione che molte rosse non vale la pena coltivarle. Le rosse italiane, quella di Mormanno e di Rotonda, sono ottime; su altre non so...

      -Giuseppe Monteleone-

      Elimina
    2. Ciao Giuseppe
      la rossa di Turchia è molto simile a quella di Rotonda. Da un punto di vista agronomico non ha grossi problemi, nessun problema fitosanitario.
      I frutti sono a grappolo di dimensioni medio piccoli.
      Per chi non piace il retrogusto amarognolo, bisogna raccoglierla verde o invaita. Sono un po' delle "chicche", belle da tenere perchè colorate, personalmente mi piacciono anche a mangiarle (unico in famiglia).
      Di seguito il mio indirizzo mail
      biosolequocoop@gmail.com
      Grazie e buona serata

      Antonio

      Elimina