lunedì 10 luglio 2017

MACCHÉ ORTO SUL BALCONE! VOGLIO UN ORTO VERO!

Nel post di ieri ho parlato del Carosello Tondo di Massafra condominiale utilizzando delle foto che avevo scattato due giorni prima. Ieri mattina ho voluto dare un'altra occhiata e ho trovato quattro magnifici frutti pronti da raccogliere, 320 grammi il più grosso; 242 grammi il più piccolo. In due giorni erano cresciuti moltissimo. Mi è venuto un gran desiderio di avere di nuovo un orto in piena terra. 
(1)
(2)
(3)

Questa pianta ha probabilmente trovato una posizione ideale prendendo il sole dalle 11,00 alle 17,00, le ore migliori della giornata. Il fatto che mi meraviglia è che, pur bagnata ogni sera dal sistema di irrigazione automatica, non c'è traccia né di oidio né di insetti nocivi.


FORGET ABOUT THE BALCONY GARDEN. I WANT A REAL GARDEN!

On yesterday's post I talked about the Carosello Massafra Round using a few pictures taken two days before. Yesterday morning I wanted to have a look again and found four wonderful fruits ready to be harvested, 320 grams the biggest; 242 grams the smallest. During the last two days they had grown up very much. I was seized with a desire to have a garden in an open ground again.

This vine has probably found a perfect position catching the sun from 11,00 to 17,00, the best hours of the day. I'm surprised that there's no trace of  powdery mildew or pests, though it's watered every evening by the automatic irrigation system.

3 commenti:

  1. Sarà interessante vedere fino a dove si estendono le radici nelle piante nel giardino condominiale. Ovvio una terra matura ha un insieme di
    Il vaso é sempre un sacrificio.
    Potresti provare a preparare delle vasche grandi in anticipo. Magari le usi per l'insalata o degli azoto fissatori come trifoglio nelle mezze stagioni prima di mettere I caroselli. Questo dovrebbe indirizzare I vari problemi quali l'oidio, l'amaro e produzione.
    L'amaro dicono sia legato a crisi idrica e bagnare con acqua fredda.


    Mirko

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Mirko,

      Quando finisce la stagione estiva, preferisco non coltivare niente nella terra dove sono cresciuti i caroselli. Recupero quella terra e la riutilizzo l'anno successivo mista al 50% con terriccio nuovo per altre colture che non siano cucurbitacee. Lo stesso faccio con la terra delle solanacee. Però, solo in parte. L'altra parte la uso in autunno/inverno per coltivare un po' di insalatina che mi dura fino a primavera inoltrata. Quest'anno voglio coltivare un po' di più anche in autunno/inverno. Non ho ancora ben chiaro cosa, però...

      -Giuseppe-

      Elimina
  2. Bellissimi, e di pezzatura quasi uniforme. Strano che una pianta abbia prodotto 4 frutti così simili.

    RispondiElimina